Ridere,
sarò sorpreso poi a vederti ridere
senza il bisogno poi di dover decidere
per chi, se non per me.

Liberi, ci sembrerà di essere più liberi
e intanto farò a pugni contro il muro per
averti ancora qui.

Portami altrove,
portami dove non c’è nessuno che sappia di noi,
fammi vedere come si muore
senza nessuno che viva di noi…

Sarà difficile diventar grande
prima che lo diventi anche tu
tu che farai tutte quelle domande
io fingerò di saperne di più…

…sarà difficile
dire tanti auguri a te
a ogni compleanno
vai un po’ più via da me…

…sarà difficile
mentre piano ti allontanerai
a cercar da solo
quello che sarai…

…A modo tuo
andrai
a modo tuo
camminerai e cadrai, ti alzerai
sempre a modo tuo…

Cit. Elisa

:cry: Com’è veramente difficile… Un pezzo di me che va per la sua strada… :cry:

« Questa è una storia semplice, eppure non è facile raccontarla, come in una favola c’è dolore, e come una favola, è piena di meraviglia e di felicità. »
Giosuè Orefice